I Benefici del CBD per il sonno

I Benefici del CBD per il sonno

Il CBD Può Aiutare a Dormire Meglio?

Purtroppo la vita di oggi dai ritmi frenetici ci sottopone sempre più spesso a stress che può agire negativamente su corpo e mente e spesso può comportare disturbi del sonno. Fortunatamente, chi soffre di sonno irregolare può trovare un efficace rimedio nel CBD.

Sul mercato sono presenti molti prodotti per intervenire sulle problematiche del sonno, ma quasi tutti contengono composti chimici che possono avere effetti collaterali ed influenzare le nostre normali attività. Per questo, stanno diventando sempre più popolari gli integratori naturali come il cannabidiolo (CBD).

Il CBD è un particolare cannabinoide che la capacità di regolare il ciclo sonno-veglia e secondo diversi studi, può indurre un sonno più profondo e rilassante.

A differenza di altri prodotti esso non agisce come un sedativo, al contrario il CBD ha anche la capacità di migliorare la fase di veglia nelle ore diurne. Questo perché interagisce con il nostro sistema cannabinoide interno, responsabile della mediazione di diversi processi del nostro corpo. Il sistema endocannabinoide è composto da recettori distribuiti in cervello, pelle ed altri tessuti che, legandosi con i cannabinoidi endogeni, innescano determinate reazioni. Secondo la ricerca, il CBD può essere benefico per la sonnolenza, uno stato di torpore psicofisico causato da un sonno disturbato che può complicare le normali attività diurne. Ciò non significa che dopo pochi istanti dall’assunzione il CBD vi faccia addormentare. La sua azione è comunque sufficiente per migliorare il ciclo di sonno-veglia, rendendo più svegli di giorno e più rilassati la notte, per conciliare sonni più profondi.

Quali sono le cause di un sonno disturbato?

L’ansia è considerata la causa principale dei nostri disturbi del sonno e può degenerare in insonnia. Il CBD oltre a migliorare il ciclo sonno-veglia, va ad agire sulla causa, infatti secondo la ricerca ha proprietà ansiolitiche ed antidepressive.

Un altro fattore che può influire negativamente sul sonno è il cosiddetto “jet lag”,  una risposta del nostro organismo ai lunghi viaggi che attraversano più fusi orari. Il jet lag può alterare il nostro ritmo, facendoci sentire assonnati nelle ore diurne. Dato che il sistema endocannabinoide è il diretto responsabile della regolazione omeostatica nel nostro organismo, il CBD ha la capacità di alleviare alcuni degli effetti più sgradevoli legati a questi problemi temporanei di sonno.